Le attività professionali e le mansioni relative a Risorse umane e recruiting sono molto variegate e comprendono diversi aspetti. Ecco un elenco dettagliato:

  1. Definizione delle competenze: Il recruiter collabora con il management aziendale o con chi si occupa della selezione per conto di uno specifico reparto al fine di stabilire il tipo di posizione vacante e il profilo ideale da ricercare in un candidato.

  2. Redazione e pubblicazione dell'annuncio di lavoro: Definito il profilo ideale, il recruiter predispone l'annuncio di lavoro, assicurandosi che contenga tutti i requisiti minimi indispensabili e quelli preferenziali, oltre alle informazioni sullo stipendio e gli eventuali benefit che l'azienda può offrire.

  3. Ricerca dei candidati: Il recruiter usa tutte le risorse a sua disposizione per trovare potenziali candidati e attrarre i talenti migliori. Questo può includere la diffusione dell'offerta sulle piattaforme di ricerca lavoro, la pubblicazione sui canali social (social recruiting), la messa in evidenza sul sito aziendale.

  4. Screening dei CV: Una volta che l'annuncio di lavoro è stato pubblicato e diffuso, il recruiter inizia a raccogliere e valutare i curriculum vitae pervenuti.

  5. Colloqui di lavoro: Viene creata quindi una prima rosa di candidati, detta shortlist, che il recruiter provvede a selezionare ulteriormente, tramite uno o più colloqui, a seconda della complessità del ruolo da ricoprire.

  6. Negoziazione degli aspetti contrattuali: Trovato il candidato migliore, il recruiter lo segue nelle fasi di negoziazione degli aspetti contrattuali, curando i documenti e le pratiche amministrative fino all'assunzione.

Inoltre, chi lavora nelle risorse umane si occupa anche di analizzare i fabbisogni dell’azienda, coordinare gli aspetti normativi e amministrativi inerenti alla gestione del personale, valutare il rendimento dei lavoratori, garantire una corretta gestione del personale in modo che risulti funzionale agli obiettivi strategici dell’azienda, stabilire i programmi di sviluppo delle carriere, dei compensi, dei piani di formazione, supervisionare la corretta attuazione dei termini relativi ai contratti attivi (come per esempio ferie, rimborsi, premi), monitorare e programmare le nuove assunzioni.