L'ingegneria meccanica e l'ingegneria industriale sono due campi che possono condividere somiglianze nelle pratiche e negli approcci. Tuttavia, ci sono diverse differenze che distinguono questi campi di ingegneria l'uno dall'altro.

L'ingegneria meccanica è un campo ampio che copre molti tipi di applicazioni. In questo campo, i professionisti lavorano in sottocategorie dell'ingegneria meccanica dove applicano le loro conoscenze e competenze per completare progetti che coinvolgono l'operazione, l'integrazione o la progettazione di parti e processi meccanici. Tipicamente, il campo dell'ingegneria meccanica può includere sottocampi come l'aeronautica, l'aerospaziale, l'automobilistica, la biotecnica e l'ingegneria nucleare.

D'altra parte, il settore dell'ingegneria industriale combina i principi dell'ingegneria e la gestione aziendale per migliorare la produttività, la qualità del prodotto e i processi importanti all'interno delle aziende e delle organizzazioni. Questo campo può anche includere sottocampi in cui i professionisti possono specializzarsi quando perseguono carriere in ingegneria industriale. Ad esempio, la gestione della sicurezza dei prodotti, la gestione della catena di approvvigionamento e l'ingegneria delle vendite sono alcune sottocategorie che l'ingegneria industriale include.

Mentre l'ingegneria meccanica e industriale possono condividere processi simili nella progettazione e nello sviluppo, ci sono diverse differenze chiave tra questi due campi di ingegneria da tenere in considerazione quando si considerano carriere correlate. Il focus di ciascun campo di ingegneria è una delle più grandi differenze. L'industria dell'ingegneria meccanica si concentra sulla progettazione, sviluppo, integrazione, manutenzione e riparazione di componenti meccanici e macchine. L'ingegneria industriale, invece, si concentra sul miglioramento dei processi aziendali e di produzione.