I sistemi embedded, o sistemi incorporati, sono computer specializzati progettati per svolgere una o poche funzioni dedicate, spesso all'interno di un sistema più grande. Sono composti da un processore, memoria e unità di input/output.

Questi sistemi sono utili in applicazioni con vincoli di dimensioni, potenza, costo o peso. Possono funzionare in modo indipendente senza un computer host. Alcuni esempi di sistemi embedded includono: sistemi di riscaldamento centralizzato, sistemi di gestione del motore nei veicoli, elettrodomestici come lavastoviglie, TV e telefoni digitali, orologi digitali, calcolatrici elettroniche, sistemi GPS e fitness tracker.

I componenti hardware dei sistemi embedded comprendono vari elementi fisici che costituiscono l'infrastruttura del sistema. Questi includono alimentazione, microcontrollori e microprocessori, memoria, timer e contatori, interfacce di comunicazione, input/output e circuiti elettrici.

La fornitura di energia è un'unità elettrica responsabile dell'alimentazione del carico elettrico del sistema embedded. Mentre generalmente è richiesta un'alimentazione a 5V, l'intervallo può variare da 1.8V a 3.3V a seconda dell'applicazione.

I microcontrollori e i microprocessori sono il cuore dei sistemi embedded. Questi dispositivi gestiscono tutte le operazioni di calcolo e controllo del sistema.

In generale, i dispositivi embedded non sono programmabili dall'utente - la programmazione viene solitamente effettuata in anticipo dal produttore. Tuttavia, è spesso possibile aggiornare il software su un dispositivo embedded.