Le attività professionali e le mansioni relative alle arti grafiche e al design sono molto variegate e coinvolgono una serie di competenze tecniche, creative e comunicative.

Un grafico o Graphic Designer è il progettista della comunicazione visiva. Si occupa dell'ideazione di concept visivi accattivanti, creativi, belli e funzionali allo stesso tempo, per tradurre idee e messaggi in immagini ed elementi grafici finalizzati alla stampa o alla pubblicazione sui media cartacei e digitali.

Il grafico sfrutta sensibilità artistica e competenze tecnologiche per realizzare prodotti visivi di vario tipo: loghi, banner e insegne pubblicitarie, locandine, poster, volantini, ma anche layout di stampa per l'editoria o la veste grafica del packaging di un prodotto.

Il primo step di un progetto di grafica consiste nell'inquadrare correttamente le esigenze del committente. A questo scopo, il grafico incontra personalmente i clienti (da solo o insieme all'Art Director) per definire gli obiettivi e la strategia di comunicazione e discutere i dettagli del progetto.

Il grafico procede quindi all'elaborazione di un concept come base per il progetto e realizza sketch a mano libera o al computer, utilizzando strumenti computerizzati di progettazione (come CAD) e software per la creazione di immagini (come Photoshop o Illustrator).

In questa fase il grafico può consultarsi con il Copywriter in merito alle caratteristiche specifiche dei titoli, degli slogan e del testo da inserire. Procede poi con la composizione del layout: il grafico seleziona la dimensione e la disposizione dei diversi elementi per ottenere l'effetto artistico desiderato.

Presenta le bozze al cliente o all'Art Director per una valutazione ed effettua tutte le modifiche necessarie fino ad ottenere la versione definitiva. Il grafico si occupa quindi in prima persona di realizzare la grafica, oppure supervisiona l'operato di altri professionisti.