Selvicoltura e Prodotti di Carta

La selvicoltura è una disciplina delle scienze forestali che si occupa di controllare la crescita, la composizione, la struttura e la qualità di una foresta. Questo può includere la produzione di legname, ma l'obiettivo principale è preservare la qualità e la quantità del patrimonio forestale nel tempo. La selvicoltura si basa sulle conoscenze scientifiche degli equilibri e delle caratteristiche degli ecosistemi forestali, naturali o creati dall'uomo.

Le scienze forestali sono un insieme di discipline scientifiche che studiano l'ecosistema forestale e l'ambiente naturale, con particolare attenzione alla gestione del patrimonio boschivo pubblico e privato. Questo campo di studio fornisce una formazione interdisciplinare in vari settori, tra cui la selvicoltura, l'ecologia, la dendrometria, la botanica, l'idraulica forestale e l'idrologia forestale, le costruzioni forestali, le sistemazioni idraulico-forestali, l'economia, la politica e il diritto forestale, l'estimo, la zoologia ed entomologia, l'alpicoltura e l'agricoltura montana, la patologia forestale, la genetica, la geologia e mineralogia, la pedologia e la fisica e chimica del suolo, l'assestamento forestale, la xilologia, la topografia e cartografia, la tecnologia del legno e la meccanizzazione forestale.

Per quanto riguarda la produzione di carta, l'industria cartaria è il settore dell'attività manifatturiera composto dalle cartiere che si occupano della produzione della carta e del cartone. Questi possono essere utilizzati come semilavorati o supporti, ad esempio per la stampa o per l'imballaggio. L'industria cartaria si differenzia dall'industria della cellulosa e della pasta legno, che fornisce la materia prima necessaria alla lavorazione dell'industria cartaria.

La produzione della carta oggi deriva principalmente dalla pasta di legno. Esistono anche procedure, meno usate perché più costose, in cui la carta viene fatta derivare da fibre diverse dal legno, come cotone, lino, canapa. La produzione della carta si divide sostanzialmente in 4 fasi principali: preparazione degli impasti, fabbricazione, pressione e asciugatura.