Prodotti di Vetro e Ottica

L'ottico è un professionista che si occupa della progettazione, realizzazione, riparazione e vendita al pubblico di occhiali, lenti e lenti a contatto, occhiali sportivi e occhiali da sole. Questo esperto di dispositivi oftalmici per la correzione dei difetti visivi più comuni (come miopia, presbiopia, astigmatismo) utilizza strumentazione ottica specifica per la sagomazione delle lenti ed il loro assemblaggio nelle montature.

L'ottico può anche compilare e firmare il certificato di conformità degli ausili ottici in base alla normativa vigente. Se ha una formazione specifica in optometria, può lavorare come ottico optometrista, occupandosi anche di effettuare misurazioni della vista e prescrivere apposite lenti correttive.

L'ottico può lavorare presso negozi di ottica, come dipendente o titolare dell'attività, ma può trovare impiego anche in aziende di strumentazione ottica, in imprese che producono dispositivi oftalmici e in laboratori di montaggio lenti. In alternativa, può lavorare presso studi e centri ambulatoriali come assistente o collaboratore di altre figure professionali quali l’ortottista o l’oftalmologo.

Tra le sue mansioni rientra l'assistenza post-vendita. Oltre agli occhiali, l'ottico vende accessori per la conservazione, manutenzione e pulizia dell'occhiale, e soluzioni per la cura delle lenti a contatto. In alcuni casi, può vendere anche strumenti ottici e meteorologici come microscopi, lenti di ingrandimento, binocoli o telescopi.

Le principali mansioni dell'ottico sono: realizzare ausili ottici, misurare e controllare le lenti per verificare l'assenza di difetti, tagliare le lenti e levigare i bordi, effettuare misurazioni della vista, offrire assistenza tecnica e consulenza ai clienti su lenti e montature. Può anche riparare o sostituire montature e occhiali danneggiati o difettosi, e effettuare ordini di lenti, occhiali e altro materiale per il negozio.

L'ottico è un professionista sanitario esperto nell'uso di strumenti e procedure di educazione visiva. Conosce metodi e tecniche non mediche, che escludono cioè l’uso di farmaci e di interventi chirurgici, per misurare, esaminare e compensare le deficienze della vista. Svolge, inoltre, attività di prevenzione dei disturbi della vista, promuovendo campagne di sensibilizzazione, effettuando screening visivi e consigliando al cliente di effettuare con regolarità una visita oculistica.