Industrie del Legno e dei Prodotti in Legno

L'industria del legno in Italia è un settore molto variegato e comprende molteplici ambiti. Questo settore è strettamente legato alle risorse naturali del territorio e ha generato vari settori dedicati alla commercializzazione e alla produzione del legno. La filiera comprende più livelli di lavorazione e segmenti diversi tra loro, che possono essere finalizzati alla realizzazione di un prodotto per il consumo o per le imprese.

Le principali aree di produzione includono:

  • Arredamento (come mobili, tavoli, sedie, arredi per camere o uffici)
  • Costruzioni (come travi, infissi, parquet, rivestimenti, pannelli isolanti)
  • Carta e materiali derivati dalla cellulosa
  • Energia (come legna da ardere, carbone di legna, pellet, briquette)

Esiste anche un ulteriore mercato dedicato a prodotti commerciali di utilizzo comune, come l’oggettistica, i giocattoli o gli strumenti musicali.

Il CCNL dell'industria del legno definisce in maniera precisa le aree d’impiego possibili. Alcune delle mansioni previste dai livelli delle categorie di riferimento includono la fabbricazione di fogli da impiallacciatura, la fabbricazione di pannelli a base di legno, la fabbricazione di pavimenti in parquet assemblato, la fabbricazione di porte in legno, la fabbricazione di finestre in legno.

Inoltre, l'industria del legno coinvolge 298.000 addetti e propone un fatturato in crescita. Questo lascia sperare addirittura in un incremento occupazionale in futuro.