Haccp

HACCP, acronimo di Hazard Analysis and Critical Control Points (Analisi dei pericoli e punti critici di controllo), è un approccio sistematico alla sicurezza alimentare. Questi piani aiutano a identificare, ridurre e reagire ai pericoli biologici, chimici e fisici che possono compromettere la sicurezza dei prodotti alimentari.

Le attività professionali e le mansioni relative a HACCP includono:

  1. Analisi dei pericoli: Identificazione dei potenziali pericoli nel processo di preparazione del cibo che potrebbero portare a lesioni o malattie.
  2. Determinazione dei punti critici di controllo (CCP): Identificazione dei punti specifici nel processo di produzione alimentare in cui i pericoli possono essere eliminati o ridotti a livelli accettabili.
  3. Stabilire limiti critici: Definizione dei parametri che devono essere controllati per prevenire, eliminare o ridurre a un livello accettabile la probabilità che si verifichi un pericolo.
  4. Stabilire procedure di monitoraggio: Definizione delle modalità con cui i CCP vengono controllati.
  5. Stabilire azioni correttive: Definizione delle azioni da intraprendere quando il monitoraggio indica che un particolare CCP non è sotto controllo.
  6. Stabilire procedure di verifica: Applicazione di metodi, procedure, test e altre valutazioni, oltre al monitoraggio, per determinare se il piano HACCP funziona correttamente.
  7. Registrazione e documentazione: Mantenimento di registri e documenti che dimostrano l'efficacia delle misure adottate per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari.

È importante notare che la Food and Drug Administration (FDA) e il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) richiedono programmi HACCP obbligatori per alcuni settori industriali, come le strutture di lavorazione del succo e della carne.